l-enigma-escher.jpg

L’ enigma Escher

33,25€ 35,00Sconto: 5%

Prodotto

fai click e scegli...
Privacy policy
Salva prenotazione
/
L’ enigma Escher
L’ enigma Escher

Paradossi grafici tra arte e geometria

descrizione
L’originalissima e inconfondibile arte di Escher
Continua a leggere
 
A quarantun anni dalla scomparsa di Maurits Cornelis Escher, questa monografia – curata da Marco Bussagli, saggista, storico dell’arte e docente presso l’Accademia di Belle Arti di Roma, dal collezionista e studioso di Escher Federico Giudiceandrea e da Luigi Grasselli, matematico, docente e pro-rettore dell’Università di Modena e Reggio Emilia – documenta la produzione dell’incisore e grafico olandese conosciuto principalmente per le sue xilografie e mezzetinte che tendono a presentare le costruzioni di mondi impossibili, le esplorazioni dell’infinito, le tassellature del piano e dello spazio, i motivi a geometrie interconnesse che cambiano gradualmente in forme via via differenti.
Accanto alle sue celebri incisioni – tra le quali spiccano capolavori assoluti come Tre sfere I (1945), Mani che disegnano (1948), Relatività (1953), Convesso e concavo (1955), Nastro di Möbius II (1963) – vengono presentati anche numerosi disegni, documenti inediti e interviste all’artista che mirano a sottolineare il ruolo di primo piano che egli ha svolto nel panorama storico artistico sia del suo tempo che successivo.
Escher è stato anche e soprattutto un grande artista, profondo conoscitore della storia dell’arte e in costante contatto con gli ambienti culturali italiani ed europei. Emerge evidente, infatti, l’intreccio con il tessuto artistico della sua epoca e di quelle passate, il dialogo tra la sua produzione e le opere di altri importanti autori, in una consonanza di riferimenti stilistici e visioni artistiche che partono dal Medioevo, intersecano Dürer, gli spazi dilatati di Piranesi, passano attraverso le linee armoniose del liberty (Secessione Viennese, Koloman Moser) e si appuntano sulle avanguardie del cubismo, del futurismo e del surrealismo (Dalí, Severini, Balla).
Lo stretto, inevitabile e ampiamente sottolineato rapporto che Escher ebbe con il mondo dei numeri – intendendo per tale quello della geometria (euclidea e non) e della matematica – non può essere l’unica chiave di lettura per comprendere l’universo creativo di un artista complesso che, partendo da quelle premesse, attinse a piene mani a vari linguaggi artistici, mirabilmente fusi insieme in un nuovo e originalissimo percorso che ancora ci emoziona e che costituisce un unicum nel panorama della Storia dell’Arte di tutti i tempi.
 
Mostra a 
 
Reggio Emilia, Palazzo Magnani
19 ottobre 2013 – 23 febbraio 2014
 
Mostra meno
specifiche
Anno di pubblicazione2013
LinguaItaliana
ISBN885722118
EAN9788857221182
Formato24 x 28cm
Pagine260
RilegaturaBrossura
Illustrazioni a colori171
ArgomentoArte
spedizioni Spedizioni su territorio nazionale e all'estero in 4/5 giorni lavorativi.

CONSEGNA GRATUITA

Per gli ordini di spesa superiore a
€ 50,00 la consegna sarà gratuita
in tutto il territorio nazionale

CLUB SKIRA

Con Skira Card entri
nel mondo della grande arte
Scopri il Club Skira

F.A.Q.

Le risposte alle domande più frequenti
Leggi le F.A.Q.

NEWSLETTER

Tutte le novità sul mondo dell'arte,
eventi e vantaggi in esclusiva
Iscriviti alla Newsletter

© 2021 Skira Editore Tutti i diritti riservati – P.IVA: 11282450151

logo-3mediastudio logo-antworks