lo-spirito-e-il-corpo-1550-1650.jpg

Lo Spirito e il corpo 1550-1650

27,55€ 29,00Sconto: 5%

Prodotto

fai click e scegli...
Prodotto
Aggiungi al Carrello
Acquistabile con 198 punti
Con questo acquisto potrai accumulare
28 punti Skira
/
Lo Spirito e il corpo 1550-1650
Lo Spirito e il corpo 1550-1650

Cento anni di ritratti a Padova nell’età di Galileo

descrizione
Continua a leggere
Il catalogo, pubblicato in occasione della mostra omonima, non è solo un percorso ragionato attraverso l’evoluzione di un genere che, proprio nel capoluogo veneto, conobbe in quell’arco di tempo momenti di spiccata peculiarità e aspetti qualitativi di rilievo, ma è anche un affascinante affresco dell’ambiente e del  contesto in cui si vennero ad innestare le vicende patavine di Galileo di cui si celebra, quest’anno, l’avvio delle rivoluzionarie osservazioni astronomiche. Un’occasione per richiamare l’attenzione sulle molteplici attività di questo genio che fu astronomo, fisico, scrittore e anche pittore. Da giovane studiò quest’arte a Firenze; per tutta la vita la ritenne la sua vocazione principale (ed era molto apprezzato dagli artisti), eppure non si è trovato un solo quadro dipinto da lui. Ma la sua mano è confermata dai perfetti disegni della Luna. Una personalità poliedrica. Voleva diventare pittore, ma il padre gli disse: “… a stento arriviamo a sfamarci, trovati un posto da matematico stipendiato, visto che t’intendi di numeri…”. Ebbe stretti legami di amicizia con i pittori del tempo, aiutò Artemisia Gentileschi a vendere quadri, quando lei era in difficoltà.
Le opere qui raccolte sono ritratti sono personaggi padovani legati all’ambiente locale o realizzati da pittori attivi in città nel periodo preso in esame e mostrano i differenti approcci e le diverse esigenze della ritrattistica, a partire dalle personalità e dagli archetipi compositivi di Tiziano Vecellio (con il Ritratto del letterato e filosofo Sperone Speroni) e di Tintoretto (con il Ritratto di Alvise Cornaro) fino alle istanze barocche del Cirello (con la Glorificazione del magistrato Giovanni Marini).
Nobili e aristocratici, borghesi illuminati, mercanti ben introdotti, ma anche intellettuali, artisti, uomini di cultura e rappresentanti del mondo accademico: grazie a una curata selezione di circa 70 fra dipinti e incisioni è possibile ridisegnare il quadro di un’epoca e di un gusto evocando incontri, relazioni, scambi, amicizie, legami tra artisti e personaggi effigiati.

Davide Banzato è Direttore dei Musei Civici e Biblioteche del Comune di Padova. Franca Pellegrini è Conservatore del Museo d'Arte Medioevale e Moderna.
Mostra meno
specifiche
Anno di pubblicazione2009
CuratoreDavide Banzato;Franca Pellegrini
ISBN885720146
EAN9788857201467
Formato24 x 28cm
Pagine112
Illustrazioni a colori72
ArgomentoArte
spedizioni Spedizioni su territorio nazionale e all'estero in 4/5 giorni lavorativi.

CONSEGNA GRATUITA

Per gli ordini di spesa superiore a
€ 50,00 la consegna sarà gratuita
in tutto il territorio nazionale

CLUB SKIRA

Con Skira Card entri
nel mondo della grande arte
Scopri il Club Skira

F.A.Q.

Le risposte alle domande più frequenti
Leggi le F.A.Q.

NEWSLETTER

Tutte le novità sul mondo dell'arte,
eventi e vantaggi in esclusiva
Iscriviti alla Newsletter

© 2021 Skira Editore Tutti i diritti riservati – P.IVA: 11282450151

logo-3mediastudio logo-antworks