madagascar.jpg

Madagascar

22,80€ 24,00Sconto: 5%

Prodotto

fai click e scegli...
Prodotto
Aggiungi al Carrello
Acquistabile con 164 punti
Con questo acquisto potrai accumulare
23 punti Skira
/
Madagascar
Madagascar

L’architettura dell’Isola Rossa fra cronache e storia

descrizione
Continua a leggere
Il Terzo mondo non è solo un luogo geografico. Spesso lo si identifica come una sottocondizione umana che appiattisce, uniformandoli, i valori culturali o le caratteristiche dei popoli che lo compongono. Parlare allora di questi mondi “al di fuori” diventa necessario poiché il diritto alla conoscenza allarga le solidarietà. Anche qui in Madagascar, non diversamente da altri contesti, l’architettura ha aiutato l’uomo a dare un senso all’esistenza, a conquistare un equilibrio nello spazio e nel tempo. E sempre a partire da un centro: la casa. Essa è ancora lo specchio di un sapere antico, adeguato alla sostanza civile (ancorché tribale) ereditata, senza obbligatorietà di mediazioni o di scelte, da una “coscienza spontanea”. Che sia per la vita o per l’eternità la sua costruzione segue logiche codificate e medesime gerarchie interpretative.
Il volume si compone di due parti, distinte ma complementari. La prima è incentrata sulle caratteristiche simboliche dello spazio, sui luoghi del vivere e del morire, sulle metodologie di costruzione; la seconda riguarda più da vicino una regione del paese, l’Imerina. Qui, sugli altipiani centrali, la storia architettonica si confonde con quella malgascia per riassumerla quasi integralmente. L’autore ripercorre l’evoluzione dei modelli abitativi che si lega indissolubilmente alle vicende dei re e delle regine, i soli arbitri capaci di mediare fra la certezza della tradizione e la forza prorompente della novità. Nella seconda metà dell’Ottocento l’architettura partecipa ai mutamenti dello Stato in modo sempre più incisivo, aprendosi alle innovazioni tecnico-estetiche dell’occidente. Nel solco di una logica di spartizione fra grandi potenze cade anche la fragile monarchia e, dopo la lunga parentesi coloniale, il paese conquista l’indipendenza. Nonostante gli sforzi di modernizzazione, gran parte dei comportamenti segue antichi codici simbolici fatti di regole e superstizioni ancor oggi largamente rispettati.
La pubblicazione trae origine da un più ampio lavoro di ricerca condotto dall’autore durante i suoi viaggi in Madagascar e vuol proporsi come premessa alla conoscenza di un rilevante patrimonio storico culturale oggi, purtroppo, in uno stato di grave abbandono.

Alberto Pedrazzini, nato a Luzzara, Reggio Emilia, nel 1960, è ingegnere e architetto. Dopo aver conseguito il dottorato di ricerca è stato per diversi anni professore incaricato di Storia dell’Architettura presso la facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Bologna. Assai diversificati sono i suoi interessi storiografici e molti dei numerosi studi, alcuni dei quali condotti nei più importanti archivi nazionali ed esteri, sono stati pubblicati su libri e riviste del settore. Svolge attività di libero professionista nel campo della progettazione architettonica e del restauro.
Mostra meno
specifiche
Anno di pubblicazione2010
AutoreAlberto Pedrazzini
ISBN885720562
EAN9788857205625
Formato17 x 21cm
Pagine128
Illustrazioni a colori87
ArgomentoArchitettura
spedizioni Spedizioni su territorio nazionale e all'estero in 4/5 giorni lavorativi.

CONSEGNA GRATUITA

Per gli ordini di spesa superiore a
€ 50,00 la consegna sarà gratuita
in tutto il territorio nazionale

CLUB SKIRA

Con Skira Card entri
nel mondo della grande arte
Scopri il Club Skira

F.A.Q.

Le risposte alle domande più frequenti
Leggi le F.A.Q.

NEWSLETTER

Tutte le novità sul mondo dell'arte,
eventi e vantaggi in esclusiva
Iscriviti alla Newsletter

© 2021 Skira Editore Tutti i diritti riservati – P.IVA: 11282450151

logo-3mediastudio logo-antworks