salvatore-andreola.JPG

Salvatore Andreola

22,80€ 24,00Sconto: 5%

Prodotto

fai click e scegli...
Prodotto
Aggiungi al Carrello
Acquistabile con 164 punti
Con questo acquisto potrai accumulare
23 punti Skira
/
Salvatore Andreola
Salvatore Andreola

e il pittorialismo

descrizione
Continua a leggere
Con questo volume, il Fotomuseo Panini intende avviare insieme a Skira una collana di pubblicazioni dedicate alla fotografia storica e ai suoi protagonisti italiani e internazionali. Si parte dal pittorialismo, il movimento nato alla fine del XIX secolo dall’esigenza di elevare il mezzo fotografico a strumento di espressione artistica.
La fotografia era considerata con disprezzo nell’ambito artistico, a causa del procedimento meccanico e automatico richiesto per la produzione delle immagini. I pittorialisti, collegandosi alle ricerche estetiche dei pittori del Seicento italiano e dei preraffaelliti, resero l’immagine fotografica simile alla pittura, grazie a un’attenta ricerca dei soggetti, delle luci, e a un accuratissimo lavoro di stampa in camera oscura.
Il ritrattista Salvatore Andreola fu uno dei principali esponenti dell’ultimo periodo di questo movimento ed è con lui che s’intende iniziare il lavoro di analisi sui protagonisti della fotografia di ieri.

Salvatore Andreola nasce a Orsogna (Chieti) il 21 maggio 1890. Si appassiona alla fotografia in giovanissima età leggendo i manuali di Namias. Apre uno studio a Modena nel 1920. Partecipa, ottenendo critiche positive e riconoscimenti, alle principali esposizioni dell’epoca: nel 1923 a Torino e Londra, nel 1924 a Parigi (dove tornerà anche nel 1925 e nel 1927), a Bruxelles e a New Westminster (Canada). Nel 1925 è presente a Toronto e nel 1930 alcune sue fotografie vengono richieste a Madrid e a Buenos Aires. La sua prima personale è a Roma nel 1933; seguono Firenze nel 1934, Modena nel 1946, Reggio Emilia e Correggio nel 1947, Milano nel 1948, Bologna nel 1951, poi ancora Modena nel 1953 e nel 1965. Le sue immagini e i suoi scritti sono stati pubblicati sulle principali riviste italiane di fotografia e arte. Tiene numerose conferenze sul valore artistico della fotografia e sull’uso della luce. Nel 1928 pubblica L’arte della luce e il ritratto e nel 1955 La psicologia nell’arte del ritratto.
Nel 1965 dona al Museo Civico d’Arte di Modena una selezione di opere e nel 1967 fa un’altra donazione al Museo del Cinema di Torino.
Muore a Milano il 17 dicembre 1970.

Catalogo della mostra a
Modena, ex Ospedale Sant’Agostino
11 aprile – 30 maggio 2010
Mostra meno
specifiche
Anno di pubblicazione2010
ISBN885720634
EAN9788857206349
Formato17 x 24cm
Pagine128
Illustrazioni a colori90
ArgomentoFotografia
spedizioni Spedizioni su territorio nazionale e all'estero in 4/5 giorni lavorativi.

CONSEGNA GRATUITA

Per gli ordini di spesa superiore a
€ 50,00 la consegna sarà gratuita
in tutto il territorio nazionale

CLUB SKIRA

Con Skira Card entri
nel mondo della grande arte
Scopri il Club Skira

F.A.Q.

Le risposte alle domande più frequenti
Leggi le F.A.Q.

NEWSLETTER

Tutte le novità sul mondo dell'arte,
eventi e vantaggi in esclusiva
Iscriviti alla Newsletter

© 2021 Skira Editore Tutti i diritti riservati – P.IVA: 11282450151

logo-3mediastudio logo-antworks