una-finestra-sul-mondo.jpg

Una finestra sul mondo

37,05€ 39,00Sconto: 5%

Prodotto

fai click e scegli...
Prodotto
Aggiungi al Carrello
Acquistabile con 266 punti
Con questo acquisto potrai accumulare
38 punti Skira
/
Una finestra sul mondo
Una finestra sul mondo

Da Dürer a Mondrian e oltre. Sguardi attraverso la finestra dell’arte dal Quattrocento ad oggi

descrizione
Duecento opere dei più importanti artisti dal Rinascimento fino ai giorni nostri documentano gli aspetti più rilevanti della presenza – simbolica, metaforica, fisica, oggettuale – della finestra nell’arte occidentale.
Continua a leggere
Mostra a cura di Marco Franciolli, Giovanni Iovane, Sylvie Wuhrmann
In collaborazione con Francesca Bernasconi
Duecento opere dei più importanti artisti dal Rinascimento fino ai giorni nostri documentano gli aspetti più rilevanti della presenza – simbolica, metaforica, fisica, oggettuale – della finestra nell’arte occidentale.
Da sempre la finestra affascina gli artisti i quali ne hanno fatto uno dei soggetti più frequenti della storia dell’arte. Essa è la prima cornice attorno al paesaggio che osserviamo dalle stanze di casa: dona a ogni scorcio, senza che sia necessario dipingerlo, la forma del quadro e come una macchina fotografica ordina la realtà in sezioni rettangolari.
Se per gli artisti rinascimentali – da Alberti a Dürer a Lorenzo di Credi – la finestra è il punto di partenza per l’organizzazione del paesaggio in base a una precisa prospettiva architettonica, per i romantici, da Füssli a Thoma, essa diventa la soglia alla quale si affacciano figure solitarie intente a scrutare l’orizzonte in nostalgica contemplazione.
Un’ampia sezione del volume è dedicata agli artisti impressionisti e postimpressionisti fra cui Monet, Bonnard, Vuillard, Matisse, i quali, mediante la finestra, aboliscono il confine fra l’interno e l’esterno.
Nel corso del Novecento essa ha assunto invece tanti significati e ruoli quanti sono stati i movimenti artistici che si sono susseguiti negli anni. Le vedute urbane di impronta cubista e futurista appaiono scomposte e frammentate mentre per De Chirico, Ernst e Magritte la finestra non si apre più su un paesaggio reale, ma su di un universo immaginario o onirico. 
Il mondo visto dalla finestra e suddiviso in rettangoli ha rappresentato lo spunto per le immagini geometriche di Albers e Mondrian: attraverso le loro opere ci si affaccia su vedute semplificate fino a divenire campiture cromatiche e tessiture di linee ortogonali.
Vi sono poi artisti che hanno saputo aprire finestre verso “altri mondi”, come ad esempio Rothko con i suoi celebri dipinti che appaiono come finestre rivolte verso una dimensione spirituale.
Mostra meno
specifiche
Anno di pubblicazione2012
CuratoreMarco Franciolli;Francesca Bernasconi;Giovanni Iovane
ISBN885721696
EAN9788857216966
Formato22 x 28cm
Pagine336
Illustrazioni a colori311
ArgomentoArte
spedizioni Spedizioni su territorio nazionale e all'estero in 4/5 giorni lavorativi.

CONSEGNA GRATUITA

Per gli ordini di spesa superiore a
€ 50,00 la consegna sarà gratuita
in tutto il territorio nazionale

CLUB SKIRA

Con Skira Card entri
nel mondo della grande arte
Scopri il Club Skira

F.A.Q.

Le risposte alle domande più frequenti
Leggi le F.A.Q.

NEWSLETTER

Tutte le novità sul mondo dell'arte,
eventi e vantaggi in esclusiva
Iscriviti alla Newsletter

© 2021 Skira Editore Tutti i diritti riservati – P.IVA: 11282450151

logo-3mediastudio logo-antworks