futurismo-e-modernita.jpg

Futurismo e Modernità

Prodotto

cliquez et choisissez…
Prodotto
Politique de confidentialité
Sauvez la réservation
/
Futurismo e Modernità
Futurismo e Modernità

Artisti e collezionisti in Lomellina

description
Settanta opere ricostruiscono l’intreccio di rapporti tra artisti, collezionisti, critici, poeti, avvenuti nel corso del XX secolo a Vigevano e nel territorio circostante.
Continuez à lire
Settanta opere ricostruiscono l’intreccio di rapporti tra artisti, collezionisti, critici, poeti, avvenuti nel corso del XX secolo a Vigevano e nel territorio circostante.
Il volume si apre con gli anni Trenta e l’aeropittura futurista. In questo periodo, spiccano le figure di Regina Bracchi in arte “Regina” e Olga Biglieri Scurto in arte “Barbara”, celebrata da Marinetti come la prima artista donna pilota. Accanto alle loro opere, figurano quelle dell’aeropittore milanese Cesare Andreoni che con Regina apparteneva al gruppo futurista lombardo attivo fin dai primi anni Trenta, e di altri protagonisti nazionali dell’aeropittura come Tulio Crali, Gerardo Dottori, o della scultura del secondo futurismo come Thayath e Di Bosso. La sezione Arte in risaia è incentrata sul rapporto con il mondo contadino, da sempre vissuto in prima persona dagli artisti, nel particolare aspetto legato al lavoro in risaia. Il percorso ruota attorno alle due edizioni della manifestazione Arte in risaia organizzata da Carlo Accetti a Mortara nel 1936 e nel 1938, cui parteciparono, tra gli altri, artisti quali Aldo Carpi, Silvio Santagostino, Luigi Bracchi, Cassino di Candia, Timo Bortolotti. Le tele di questi maestri verranno poste a confronto con gli esiti legati al realismo sociale degli anni Cinquanta, con opere di Gabriele Mucchi, Renato Birolli, Giuseppe Gasparini, Amperio Tettamanti, Aldo Brizzi, Franco Francese.
Il volume prosegue con gli anni 1970-1980, con la ricostruzione delle vicende artistiche e umane che s’intrecciarono tra artisti, critici e collezionisti sullo sfondo di una terra artisticamente fertile e ricettiva, che vedeva nei due castelli di Valle Lomellina e di Sartirana due importanti punti di aggregazione. Chiudono gli anni Novanta, in particolare a Vigevano, dove si sviluppò una generazione di artisti che guardava all’esperienza dell’arte astratta minimalista e che trova un punto di riferimento in Antonio Calderara, originario di Abbiategrasso.

Castello di Vigevano
27 settembre – 14 dicembre 2008
Montrez moins
détails
Année de publication2008
édité parPaolo Campiglio;Rachele Ferrario
ISBN886130938
EAN9788861309388
Format24 x 28cm
Page120
Illustrations en couleur63
SujetArt
expéditions Expéditions sur le territoire italien et à l’étranger en 4/5 jours ouvrables

LIVRAISON GRATUITE

Pour les commandes d’achat supérieures à 50,00 €,
la livraison est gratuite en Italie

CLUB SKIRA

Avec Skira Card
vous entrez dans le monde du grand art
Découvrez le Club Skira

F.A.Q.

Les réponses aux questions les plus fréquentes
Lisez les FAQ

NEWSLETTER

Toutes les nouveautés sur le monde de l’art,
les événements et les avantages exclusifs
Inscrivez-vous au Newsletter!

© 2021 Skira Editore Tous les droits sont réservés – P.IVA: 11282450151

logo-3mediastudio logo-antworks